In occasione della XVI Festa dei Lettori 2020 intitolata “L’invenzione del presente”, il presidio del Libro e la Pro loco di Toritto-Quasano, nell’ambito del contest “Emozioni da lockdown” hanno premiato l’alunna Federica Raguseo per il disegno del Monumento ai Caduti di Toritto reinterpretato secondo le regole di prevenzione anti Covid.
Le figure che compongono il gruppo scultoreo sono state separate nel rispetto del distanziamento fisico e munite di mascherina chirurgica.
Il disegno è nato nell’ambito del progetto “Una cartolina per Toritto” durante il periodo del lockdown, quale sollecitazione ai cittadini a rispettare le misure di prevenzione ed è visionabile nel nostro blog all’indirizzo: www.unacartolinapertoritto.art.blog . Cerca nella sezione “Le cartoline”, scorri il menu a tendina e clicca su “Edizioni speciali”.
“Una cartolina per Toritto” è un progetto dell’I.C. ”Bosco-Manzoni” che coinvolge tutti gli ordini di scuola, rivolgendosi anche alla comunità cittadina. È un contenitore di azioni che mirano alla conoscenza e valorizzazione del territorio, alla promozione della cittadinanza attiva e del ‘ben essere’, a incentivare quella che potremmo definire “estetica della cittadinanza”, che è la valorizzazione della relazione tra conoscenza del patrimonio culturale e caratteristiche dei comportamenti civici e relazionali. La produzione di cartoline e la creazione di “Still Life per i nostri giorni fausti” costituiscono solo l’inizio di un lungo percorso generativo di idee da mettere in cantiere nei mesi a venire.

 
"Still life"
(per i nostri giorni fausti)
 
Il progetto “Una cartolina per Toritto” ha pronto il suo sito e attende di riempirsi di contenuti, azioni, di divenire una festa di partecipazione e di cittadinanza attiva. Ma non ci siamo fermati. Con piacere vi presentiamo un’azione del progetto che ha per titolo “Still life” (per i nostri giorni fausti). Rivolta inizialmente agli alunni delle seconde (secondaria), l’iniziativa dell’I.C. “San G. Bosco-A. Manzoni” si è poi estesa ai genitori e, per la valenza apotropaica di frutta e verdura, nell’intento ben augurante, vorremmo avere tanti “amuleti” e per questo ci piacerebbe coinvolgere chiunque abbia voglia di cimentarsi. 
P.S. Un suggerimento: sfogliate il libro digitale in modalità schermo intero e partecipate! Grazie 
 
 
 
 

Quest'anno il nostro Istituto Comprensivo ha aderito al progetto di insegnamento in lingua inglese e scambio culturale Global Volunteer EduCHANGE. L'associazione Aiesec che si occupa da più di 60 anni di mobilità internazionale ha selezionato per la nostra scuola due studenti universitari in giurisprudenza: il volontario georgiano Gigi kartvelishvili e il volontario ucraino Oleksandr Poltavskyi.

L’esperienza, bruscamente interrotta per l'emergenza sanitaria, si è rivelata stimolante sotto vari punti di vista.  Ha rappresentato un importante momento di scambio culturale e di stimolo alla curiosità nei confronti di altre culture. Gli insegnanti reputano che gli alunni abbiano potuto utilizzare la lingua in una situazione di reale comunicazione e abbiano compreso l’importanza delle lingue straniere come lingue veicolari. La proposta progettuale ha stimolato negli alunni la curiosità e la motivazione nei confronti dell’apprendimento della lingua e hanno vissuto un’esperienza nuova, che ha suscitato entusiasmo e interesse. Le personalità gradevoli dei due  volontari e l’approccio positivo nei confronti dei ragazzi ha creato un’atmosfera serena e ha, così, potuto facilitare la comunicazione sull'obiettivo 12 dell'agenda 2030. Si ringrazia sentitamente la famiglia Di Geo - Fariello per aver ospitato i due volontari.

 

"Perdonate colui che non parla che una lingua: non sa ciò che fa."
                                                                                  (Francoise Vaucluse)

 

 

 

Sabato 27 giugno 2020 alcuni studenti delle classi terze dell’Istituto Comprensivo “San Giovanni Bosco' A. Manzoni” di Toritto hanno sostenuto l’esame finale per il rilascio della certificazione Cambridge, livello A2 (Flyers).

 I ragazzi, visibilmente emozionati,  accompagnati dai genitori e dalle loro insegnanti curricolari, la prof.ssa Intranuovo e la prof.ssa Maggio, si sono ritrovati alle 8 del mattino presso la sede della scuola Speak Up di Noicattaro, centro specializzato per il rilascio delle certificazioni Cambridge e Trinity.

E’ assolutamente doveroso riconoscere l’impegno di questi studenti che, in un anno scolastico così particolare a causa dell’emergenza sanitaria, abbiano continuato ad impegnarsi e a credere quanto l’apprendimento e la comunicazione in lingua straniera siano importanti per il loro futuro. Il loro approccio con gli insegnanti madrelingua inglese è cominciato a scuola il 27 gennaio con lezioni settimanali della durata di due ore ed è proseguito, dopo il 5 marzo, con lezioni in sincrono da 60 minuti sulla piattaforma Meet.

Ma come si è svolto l’esame a cui hanno partecipato i nostri alunni? L’A2 Flyers è composto da tre prove, sviluppate per incoraggiare i più giovani ad appassionarsi allo studio della lingua inglese. La prima parte riguarda il Listening (l’ascolto), della durata di circa 25 minuti, una seconda che comprende il Reading and Writing (lettura e scrittura) che dura circa 40 minuti e una terza, lo Speaking  (parlato) che ha una durata massima di 10 minuti.

I nostri studenti si sono impegnati per raggiungere il livello di competenza A2, riescono, dunque, a comunicare e descrivere in maniera semplice su argomenti familiari, comuni e semplici aspetti della loro vita.

Abbiamo vissuto tutti un anno scolastico intenso e particolare, ma grazie ai nostri alunni, ai genitori collaborativi, al Dirigente Scolastico, a tutto il personale di segreteria, ai collaboratori della scuola Speak Up e al Dipartimento di Lingue Straniere, tutto è stato reso possibile e portato a termine nel migliore dei modi.

Presentazione del libro “Il carcere spiegato ai ragazzi”

Nell’ambito del Progetto “Dal disagio alla criminalità: quale giudice per i minorenni?”, il nostro Istituto Comprensivo ha organizzato un incontro per la presentazione del libro Il carcere spiegato ai ragazzi, scritto da Susanna Marietti e Patrizio Gonnella, rispettivamente Coordinatrice nazionale e Presidente dell’Associazione Antigone, nonché Direttore di carcere.

L’incontro si è tenuto il 3 Giugno alle ore 10, con modalità telematica, e ha visto la partecipazione di tutte le classi Seconde e Terze della Secondaria del nostro Istituto Comprensivo.

Ha introdotto l’incontro la dott.ssa Cinzia Gangale, responsabile Alta Formazione Consorzio MERIDIA. È intervenuta l’autrice del libro Susanna Marietti, che, con parole semplici e appassionate, è riuscita a spiegare ai ragazzi che cos’è il carcere realmente, quanto possa essere ingiusto e creare sfiducia, quanto sia importante che lo Stato riesca a realizzare una reclusione non crudele, affinché diminuisca la recidiva. Attraverso numerose riflessioni, curiosità e domande poste dai ragazzi, l’autrice ha parlato anche di Costituzione, dignità e rispetto dei diritti di tutti, affascinando alunni e insegnanti.

Al termine dell’incontro Susanna Marietti e Cinzia Gangale hanno ringraziato sentitamente gli insegnanti, gli alunni e la Scuola che ha organizzato l’incontro, elogiando la ricchezza degli interventi e dello scambio con gli alunni.